CALCOLA PREVENTIVO
NIENTE CURE SANITARIE PER 11 MILIONI DI ITALIANI - Notizie da Mutua Iris Italia
Via della Magliana, 184
00146 Roma
Tel 06 5500867
info@mutuairisitalia.org
09:00 - 18:00
Lunedì - Venerdì

NIENTE CURE SANITARIE PER 11 MILIONI DI ITALIANI

costo spesa sanitariaSono sempre di più gli italiani che rinunciano a curarsi, circa 11 milioni, secondo la ricerca Censis-Rbm presentata pochi giorni fa a Roma, che evidenzia come la spesa sostenuta di tasca propria dagli italiani abbia raggiunto i 34,5 miliardi di euro.

Lo studio presenta un quadro ancora più preoccupante rispetto a quello del 2012, quando a dover rinunciare o rimandare esami e terapie, erano stati in 9 milioni.

A scoraggiare i cittadini sono le lunghe liste di attesa del sistema sanitario pubblico che costringe a rivolgersi alle strutture private, ma solo, ovviamente chi può permetterselo, visto l'elevato costo delle prestazioni private. 

Chi ce la fa economicamente si rivolge dunque al sistema privato, mentre chi non ha grandi disponibilità economiche non riesce a occuparsi della propria salute. La sanità è negata in particolare a due categorie di cittadini, gli anziani, che costituiscono circa un quarto delle persone che non riescono a curarsi e i millenial, cioè i nati tra gli anni '80 e il 2000, che soffrono più degli altri la precarietà lavorativa ed economica.

Nel biennio 2013-2015 l'incremento della spesa sostenuta dai cittadini ha toccato il 3,2% e nel Servizio Sanitario Nazionale il ticket raggiunge, e a volte supera, il costo della stessa prestazione eseguita presso un privato.

Altro dato che ritrae chiaramente la drammaticità della situazione è la percezione che i cittadini hanno della qualità del servizio pubblico, oltre il 45% ritiene che negli utlimi due anni sia peggiorata, e oltre il 50% ritiene che i servizi offerti dalla propria regione siano inadeguati.

In questo quadro circa 26 milioni di persone guardano con interessate a polizze e fondi sanitari integrativi e oltre un italiano su due ritiene che chi ha la possibilità lavorativa o economica di stipulare una polizza dovrebbe farlo.