CALCOLA PREVENTIVO
NEGLI ANZIANI ALLENARE LA MENTE RIDUCE IL DETERIORAMENTO COGNITIVO - Notizie da Mutua Iris Italia
Via della Magliana, 184
00146 Roma
Tel 06 5500867
info@mutuairisitalia.org
09:00 - 18:00
Lunedì - Venerdì

NEGLI ANZIANI ALLENARE LA MENTE RIDUCE IL DETERIORAMENTO COGNITIVO

Presentano un rischio minore di sviluppo del deterioramento cognitivo, gli anziani che stimolano il loro cervello rispetto a coloro che non lo fanno. L’attività ludica negli over 70 anni è stata collegata alla riduzione del 22% del rischio di deterioramento cognitivo leggero di nuova comparsa.

Da uno studio americano è risultato che le attività sociali incidono in maniera positiva nella riduzione del rischio di sviluppo del deterioramento cognitivo. Le attività maggiormente indicate sono rebus, parole crociate, navigazione in internet,  incontri con gli amici e attività all’aria aperta.

Sono stati presi in esame, per lo studio, un campione di circa 1929 adulti, tra la fascia di età compresa tra i 70 anni e oltre, che non presentavano nessun problema cognitivo. Mediante alcuni sondaggi i partecipanti hanno riferito la frequenza delle diverse attività da loro eseguite. I ricercatori hanno esaminato più attentamente un gruppo di 512 persone perché portatrici di un gene dell’apoliproteina E (APOE), un fattore di rischio sia per il deterioramento cognitivo, sia per la demenza da Alzheimer.

I portatori del suddetto gene APOE,  solo l’uso del computer e le attività sociali sono risultati positivi alla riduzione del rischio di deterioramento cognitivo lieve.