CALCOLA PREVENTIVO
ATTIVI I NUOVI LEA: IN SINTESI LE NOVITA’, COSA PREVEDONO E QUANTO COSTANO - Notizie da Mutua Iris Italia
Via della Magliana, 184
00146 Roma
Tel 06 5500867
info@mutuairisitalia.org
09:00 - 18:00
Lunedì - Venerdì

ATTIVI I NUOVI LEA: IN SINTESI LE NOVITA’, COSA PREVEDONO E QUANTO COSTANO

Il provvedimento  è basato su 4 fronti: 1) definizione di attività, servizi e prestazioni garantite dal Ssn a favore dei cittadini; 2) descrizione dettagliata delle prestazioni e attività incluse nei Lea; 3) ridefinizione ed aggiornamento delle malattie ritenute rare, croniche ed invalidanti ai fini dell’esenzione; 4) innovazione dei nomenclatori per la specialistica in ambito ambulatoriale e del sostegno protesico.

Le novità del Nomenclatore della specialistica:

Il nuovo nomenclatore nella specialistica  introduce procedure diagnostiche e terapeutiche che in precedenza erano erogabili solo in regime di ricovero, tra le quali:

- Individuazione delle prestazioni di PMA (Procreazione Medicalmente Assistita) omologa ed eterologa, prevedendo la raccolta, conservazione e distribuzione di cellule riproduttive in ambito di PMA eterologa, sono a carico del Ssn che fino ad oggi erano fornite solo in regime di ricovero;

- Introduzione della consulenza genetica, consentendo la spiegazione al paziente dell’importanza del test al momento dell’esecuzione e  di fornire, all’occorrenza, il sostegno necessario per affrontare situazioni emotivamente difficili

- Introduzione di prestazioni di Androterapia, Enteroscopia con microcamera ingeribile, Radioterapia Stereotassica

Il nuovo Nomenclatore dell’assistenza protesica, autorizzerà la prescrizione di:

- ausili informatici e di comunicazione, tra i quali i comunicatori oculari e le tasIere adaEate per persone con disabilità grave;

- apparecchi acustici a tecnologia digitale, sensori di comando e controllo per ambienti, quali telesoccorso ed allarme;

- mobili adattabili alle disabilità motorie, quali barella disposta per la doccia, scooter a quattro ruote, carrozzine con sistema di verticalizzazione, carrozzine per complesse disabilità, sollevatori fissi e per vasca da bagno, strutture di sostegno nell’ambiente bagno, ad esempio maniglioni e braccioli, carrelli servoscala per interni

- arti artificiali e sistemi di riconoscimento vocale

Revisione dell’elenco delle malattie rare

Il provvedimento inserisce circa 110 nuove nature di malattie rare tra singole e gruppi di appartenenza. Per esempio vengono inserite: la sarcoidiosi; la sclerosi sistemica progressiva; la miastenia grave. Sono erogate in regime di esenzione.

Revisione dell’elenco malattie croniche

Vengono introdotte 6 nuove patologie esenti: osteomielite cronica, patologie renali croniche, sindrome da talidomide, rene policistico autosomico dominante, endometriosi nello stato moderato e grave, broncopneumopatia cronico ostruttiva nello stato moderato, grave  e molto grave. Vengono inserite in questo elenco anche la malattia celiaca, la sindrome di Down, il s. Klinefelter, connettiviti indifferenziate

E’ previsto anche l’inserimento dell’endometriosi  nello stato clinico moderato e grave. Viene riconosciuto ai pazienti il diritto alla fruizione di alcune prestazioni specialistiche di controllo in regime di esenzione.

Anche la celiachia diventa da rara a cronica. Rimarranno inalterate in regime di esenzione, le prestazioni di specialistica ambulatoriale comprese nei LEA, adatti al monitoraggio ed alla prevenzione delle complicazioni e peggioramenti. Per ottenere l’esenzione sarà necessario una certificazione stilata da uno specialista del Ssn e rimarrà inalterata la concessione degli alimenti ai celiaci

Per la maggior parte delle malattie indicate in elenco sono previste una serie di prestazioni usufruibili in esenzione.
Per altre, invece, saranno determinate in base alle necessità dei pazienti e verranno individuate di volta in volta dal medico.

Vaccini

Vengono inclusi i vaccini relativi a: anti-Papillomavirus, con la novità che saranno erogati anche agli adolescenti di sesso maschile, anti- Pneumococco, anti-Meningococco

Screening neonatale

Introdotto lo screening neonatale per la sordità congenita e la cataratta.

Autismo

Il nuovo schema prevede la diagnosi precoce, la cura ed il trattamento individuale relativo ai disturbi della minaccia dell’autismo.

Le risorse

Sono stanziati dalla Legge di stabilità circa 800 milioni di euro che verranno ripartiti tra i 3 livelli assistenziali, così destinati:

600 milioni per Assistenza distrettuale, nella specialistica per circa 380 milioni, nelle protesi per circa 153 milioni, 220 milioni per la prevenzione sanitaria ovvero per i vaccini. I circa 20 milioni di euro restanti;